vitamine-del-gruppo-b

Abbiamo già parlato della caratteristiche delle vitamine, ma oggi vogliamo approfondire le vitamine del grppo B ed in particolare la B1;B2 e B3.

La vitamina B3 comunemente si trova nelle farine di grano intero, fegato, arachidi, carne bianca.
È necessaia al metabolismo degli zuccheri, grassi e proteine e favorisce la digestione; mantiene la pelle sana e agisce positivamente sul sistema nervoso.
La vitamina B3 è essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso.
Problemi alle gengive e alla lingua, mal di testa ricorrente, nausea e irritabilità possono essere associati a un insufficiente apporto di vitamina B3.

La vitamina B1 si trova nei cereali integrali, nei legumi, nel lievito di birra e nella carne di maiale; questa protegge dagli squilibri dovuti all'alcolismo, favorisce la cura dei disturbi neurologici e contrasta l'anemia.
Interviene come enzima nel convertire gli zuccheri in energia. Proprio per questo motivo diventa assolutamente necessaria in tutte quelle situazioni che implicano un consumo di energia molto elevato, come, ad esempio, quando si fa sport.

La vitamina B2 si trova nei vegetali a foglia verde, latte e derivati, uova, fegato e cereali interi, nel pollo e nelle mandorle  ed aiuta l'assorbimento del ferro e della vitamina B6. È utilizzata per la formazione di globuli rossi nel sangue, la produzione di anticorpi, la respirazione cellulare. Aiuta a metabolizzare I grassi, proteine e carboidrati, migliora le prestazine sportive. La carenza di vitamina B2 si manifesta con screpolature agli angoli della bocca, prurito intorno al naso, alle orecchie e al cuoio capelluto, bruciore agli occhi ed eccessiva sensibilità alla luce. La vitamina B2 non è tossica. L'assunzione e la somministrazione di alte dosi non causano gravi problemi per la salute in quanto l’eccesso è facilmente eliminato con le urine.

La vitamina B5 o acido pantotenico, idrosolubile, è essenziale per la sintesi di carboidrati, grassi e proteine. Favorisce la cicatrizzazione, stimola il sistema immunitario e contrasta il colesterolo. 
E' presente all'interno di legumi, patate, fegato e uova.
Gli studi non hanno fino a oggi evidenziato sintomi di carenza relativi alla sola vitamina B5, tuttavia il fumo ne inibisce l'assorbimento.

La vitamina B6, o piridossina, è una sostanza importantissima per la nostra salute e per il nostro benessere, perché tra i suoi compiti c'è quello di regolare la sintesi di due importanti neurotrasmettitori (la serotonina e la norepinefrina) e di permettere la formazione della mielina, la guaina che riveste i neuroni.
Una carenza di vitamina B6 (molto rara) può contribuire allo sviluppo di malattie neurologiche, a peggiorare l'estetica di pelle e capelli, a impoverire il sangue e indebolire il sistema immunitario.
La vitamina B6 è facilmente sintetizzabile dall'organismo attraverso un'alimentazione opportunamente variata, sia che seguiamo una dieta onnivora che vegetariana, tenuto conto che il nostro fabbisogno giornaliero di piridossina non è elevato.
Si trova nel grano intero, patate, vegetali, fegato e carni rosse.  Tiene sotto controllo il diabete ed è utile per la sindrome premestruale; riduce I crampi.

La vitamina B8 è molto presente nella soia, lievito di birra, uova e latte.
Contrasta le calvizie e attenua I dolori muscolari.

La vitamina B12 invece si trova negli alimenti di origine animale ed anche in uova, latte e derivati.
è una vitamina necessaria, in quanto salvaguarda il sistema nervoso e migliora la capacità di concentrazione aumentando l'energia.
Una dieta vegana è quindi sconsigliabile in quanto la mancanza di carne in questo tipo di alimentazione non permette l’introduzione e l’assorbimento del giusto fabbisogno giornaliero di questa sostanza indispensabile per la salute. 

Iniziate al meglio la vostra giornata partendo con una ricca colazione a base di latte, pane o uova.
#colazione #agriturismofattorialavacchio

E non privatevi mai completamente di carne e pesce!

20
nov
acetosa

Acetosa

L'acetosa  o erba brusca è una pianta erbacea, perenne, provvista di una grossa radice, dalla quale, in primavera, si sviluppa un fusto eretto, semplice o poco ramificato di colore rossastro, può raggiungere l'altezza di un metro. È diffusa in tutta Italia, dal mare ai monti, in luoghi aperti e lungo i corsi d'acqua. La pianta si può raccogliere tutto l'anno, anche radendo la piantina, in quanto la radice emetterà nuovamente.

La pianta contiene vitamina C, ossalato di ferro, acido...

15
ago
more

More

Metà agosto, soprattutto sui monti ma anche nelle colline fiorentine del Chianti Rufina, è di solito il tempo di raccogliere frutti bosco come more, mirtilli, lamponi. In ogni caso le more sono abbondantissime e saporite, quindi, sfidando i rovi e le loro spine, ne ho fatto una buona scorta, oltre che una bella scorpacciata. Vanno raccolte quando sono nere e morbide, perchè il loro sapore sia dolce e pieno.

Questi frutti sono ricchi di acido gallico, rutina e acido ellagico, sostanze che...

07
giu
carota:-protezione-solare

Carota: protezione solare

Alcuni cibi, come ad esempio le carote, sono ricchi di carotenoidi e possono rappresentare uno dei principali sistemi difensivi per contrastare i raggi solari. Senza contare che questi alimenti hanno un effetto protettivo nei confronti di varie malattie croniche, inclusi tumori, malattie cardiovascolari e degenerazione maculare senile.

Ricche dell’antiossidante beta-carotene, queste verdure dal colore aranciato proteggono contro le scottature e consentono di ottenere un sano colorito. Le...

17
mar
detersivo-piatti-fai-da-te-con--limone-ed-aceto

Detersivo piatti fai da te con limone ed aceto

Non sarà più necessario acquistare il detersivo per i piatti seguendo questa ricetta per la preparazione casalinga di questo prodotto, con ingredienti naturali ed economici. Sarà possibile preparare un detergente per i piatti partendo dalla cenere di legna, oppure dai limoni o da sapone preparato in casa con il metodo a freddo. Anche il sapone liquido ecologico e senza profumo può essere utile allo scopo.

Limoni e aceto

Questo detersivo a base di limoni ed aceto lava benissimo i piatti,...

16
feb
bagno-afrodisiaco-al-rosmarino

Bagno Afrodisiaco al Rosmarino

50 g di santoreggia essiccata, 50 g di rosmarino, 50 g di salvia, 50 g di verbena odorosa, 2 L di acqua

Ponete a sbollentare santoreggia, rosmarino, salvia e verbena odorosa in 2 L di acqua.
Lasciate riposare per mezz'ora; filtrate e aggiungete all'acqua del bagno. Immergetevi per 20 minuti.

02
set
finocchio

Finocchio

Il finocchio (Foeniculum vulgare Mill.) è una pianta erbacea mediterranea della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere).
Conosciuto fin dall'antichità per le sue proprietà aromatiche, la sua coltivazione orticola sembra che risalga al 1500

in cucina:
In cucina si possono usare tutte le parti del finocchio. Il grumolo bianco (erroneamente ritenuto un bulbo) del finocchio coltivato si può mangiare crudo nelle insalate oppure lessato e gratinato e si può aggiungere agli stufati.

Per quanto...