shampoo-fai-da-te-alla-farina-di-ceci

Shampoo naturale alla farina di ceci per capelli grassi

La natura ci consente di realizzare shampoo artigianali anche utilizzando la farina di ceci.

Fra le diverse cause che portano a un’eccessiva caduta dei capelli ne vanno segnalate alcune (che sono anche le più comuni):

  • lo stress fisico e psicologico;
  • una dieta squilibrata (in cui manchino importanti sostanze nutritive);
  • diverse patologie (soprattutto a carico della pelle, fra cui la psoriasi);
  • uno stato di eccessiva intossicazione del nostro organismo, che porta a un diffuso senso di malessere.

La cute grassa è la principale responsabile della perdita massiccia di capelli, ed è inoltre un disturbo assai diffuso che difficilmente può essere curato con l’impiego dei normali shampoo non casarecci in commercio. Inoltre, poiché richiede lavaggi molto frequenti, utilizzare un prodotto sbagliato può aggravare lo stato di salute dei capelli.

Ecco perché è importante lavare i capelli con uno shampoo fai da te naturale non aggressivo.

Per realizzarlo bastano:

  • 250 ml di acqua tiepida,
  • due cucchiai di farina di ceci
  • due cucchiai di aceto di mele
  • un cucchiaino raso di salvia essiccata;
  • potete inoltre aggiungere qualche goccia di olio essenziale a piacere, per profumare. 

Lo shampoo naturale alla farina di ceci è riequilibrante e delicato e rappresenta un valido aiuto per combattere la caduta dei capelli e contenere la produzione di sebo, grazie all’effetto assorbente e purificante della farina di ceci e l’azione rinvigorente della salvia.

  • Versate tutti gli ingredienti in un flacone o una ciotola e agitate o mescolate a fondo per farli amalgamare bene,
  • a questo punto potete utilizzare il composto come un normale shampoo,
  • ovvero spalmandolo sul cuoio capelluto e distribuendolo sui capelli in maniera omogenea.
  • Lasciate agire per qualche minuto per poi risciacquare con cura.

In alternativa alla farina di ceci, per trattare i capelli grassi durante il lavaggio si può utilizzare la polvere di argilla mescolata ad un bicchiere di acqua tiepida e qualche goccia di succo di limone. Si tratta di un’alternativa meno delicata della prima ma ad effetto potenziato, grazie alla eccellente capacità della argilla di asciugare il grasso  

10
lug
spirulina

Spirulina

Oggi nel nostro blog vogliamo parlare della spirulina, un rimedio antico e potente.

Nutrienti e proprietà della spirulina

Questo cianobatterio a forma di spirale (da cui il nome) deve il suo colore azzurro-verde alla presenza della ficocianina e della clorofilla. È un integratore meravigliosttimale  che fornisce proteine ​​(per il 57% del suo peso) più digeribili di quelle offerte da tanti altri alimenti.

  • La spirulina è anche una grande fonte di carboidrati, lipidi, acidi...
14
set
finocchiella

Finocchiella

Il finocchio selvatico è una pianta che nasce spontaneamente soprattutto nelle regioni mediterranee e lungo le coste.
Le foglie sanno di semi di anice, le radici possono essere utilizzate cotte o crude come verdura.

Provate questi semi in macedonie di frutta, gelati e crostate di mele.

PROPRIETA:
Senz’altro le proprietà che spiccano maggiormente fra tutte sono quella stimolante e digestiva, ma il finocchietto ha anche proprietà antispasmodiche, carminative (favorisce l’espulsione dei gas...

25
mar
la-zuppa-di-farro-del-mulino

La zuppa di Farro del Mulino

Zuppa di Farro

Ingredienti per 6 persone:

• 200 gr. Farro
• 1 carota
• 1 cipolla
• 4 pomodori
• 1 gambo di sedano
• pecorino
• pane tostato
• brodo vegetale
• olio d’olive
• sale e pepe

Preparare un soffritto con le verdure tagliate a pezzetti. Aggiungere abbondante il brodo vegetale e il farro. Fare cuocere per 45 minuti circa. A piacere puo aggiungere la pancetta o speck a cubetti. Quando il farro è cotto, spolverare col pecorino e servire con le fette di pane...

07
gen
cerfoglio

Cerfoglio

Il cerfoglio (Anthriscus cerefolium ) è una pianta annuale importata in Europa dai Romani dalla Russia meridionale, dal Caucaso o dal Medio Oriente; si è ormai naturalizzata nella flora americana, nordafricana ed europea, cresce infatti spontaneamente nei boschi e nei prati.

Viene usato come fosse prezzemolo, anche se ha un aroma leggermente più dolce. Particolarmente indicato con le uova. È molto popolare in Francia dove è aggiunto ad omelette, insalate e zuppe; abbastanza raro da...

16
feb
bagno-afrodisiaco-al-rosmarino

Bagno Afrodisiaco al Rosmarino

50 g di santoreggia essiccata, 50 g di rosmarino, 50 g di salvia, 50 g di verbena odorosa, 2 L di acqua

Ponete a sbollentare santoreggia, rosmarino, salvia e verbena odorosa in 2 L di acqua.
Lasciate riposare per mezz'ora; filtrate e aggiungete all'acqua del bagno. Immergetevi per 20 minuti.

28
gen
ma-quale-celiachia...

Ma quale celiachia...

Sono almeno 12 mila anni che l’umanità si nutre di frumento, senza problemi. E di colpo, ecco sorgere la “intolleranza al glutine”, con relativo ipersviluppo degli affari relativi a questa “malattia”: paste senza glutine a 5 volte il prezzo delle normali, prodotti bio dove l’etichetta dichiara “senza glutine” … Ma il glutine è un veleno?

Il problema vero deriva dai prodotti che vengono utilizzati per coltivare il grano. Leggete questo articolo, con l'augurio che diventiate...

Magazine

La bottega del mulino n°1

Download