shampoo-aloe-vera-e-rosmarino

Shampoo fai da te all’aloe vera e rosmarino contro la caduta capelli.

Ingredienti

  • 250 di acqua distillata
  • 28 grammi circa di rosmarino essiccato e petali di rosa essiccati
  • 125 ml di sapone di Castiglia liquido
  • 3 cucchiai di gel di aloe vera
  • ¼ cucchiaino di olio di jojoba
  • 30 gocce di olio essenziale di rosmarino

Preparazione

  1. Versate il rosmarino e i petali di rosa in un flacone poi aggiungete acqua bollente e chiudete il flacone per circa 4 ore
  2. Trascorso il tempo di posa, filtrate il composto e versatelo di nuovo nel flacone
  3. Aggiungete il sapone di Castiglia, l’olio di jojoba e l’olio essenziale di rosmarino
  4. Infine, aggiungete il gel di aloe vera
  5. Lasciate in posa per tutta la notte

Shampoo fai da te al rosmarino

Lo shampoo naturale al rosmarino è un’ottima alternativa per godere di tutti i benefici di questa pianta ed ottenere una chioma folta e bella.
L’impiego frequente di questo shampoo migliora la salute dei capelli in poco tempo perché, oltre a pulire i capelli, agisce come un balsamo naturale, lasciando i capelli brillanti e morbidi. Potete usarlo tutti i giorni come uno shampoo normale oppure come trattamento alternativo per 10 giorni. Potete conservare in frigorifero lo shampoo che vi avanza, in questo modo si conserverà per più tempo. l rosmarino è un arbusto di origine mediterranea, conosciuto per le sue proprietà tonificanti e antisettiche, che stimolano le radici dei capelli, favorendone la crescita, ed evitano problemi come la caduta. Il rosmarino stimola anche la circolazione sanguigna e per questo i nostri capelli appaiono sani e setosi; è anche un rimedio molto efficace per scurire i capelli, ed è quindi l’ideale per i capelli castani o mori, perché rende il colore più profondo e rallenta la comparsa di capelli bianchi.

Ingredienti

  • 250 ml di rosmarino
  • 10 cucchiai di coda cavallina
  • 15 cucchiai di radice di saponaria grattugiata
  • 4 litri di acqua
  • 5 gocce di olio essenziale di rosmarino

Preparazione

  1. Mettete in una pentola in acciaio il rosmarino, la coda cavallina e la radice di saponaria poi aggiungete i 4 litri di acqua
  2. Mescolate bene tutti gli ingredienti e fateli bollire
  3. Una volta raggiunta l’ebollizione, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per altri 15 minuti
  4. Trascorsi i 15 minuti, lasciate riposare per un’ora
  5. A questo punto, filtrate il liquido e versatelo in un flacone infine aggiungete l’olio essenziale di rosmarino

Gli esperti raccomandano di applicare l’olio essenziale di rosmarino unito ad altri tipi di olio, come quello di mandorla, d’oliva o di cocco. Vi consigliamo di non applicarlo direttamente sui capelli perché si tratta di un prodotto molto forte e potrebbe avere effetti collaterali. È inoltre possibile mischiarlo al vostro shampoo e/o balsamo, per sfruttare le sue proprietà ad ogni lavaggio. Se avete scelto di mescolare l’olio essenziale di rosmarino con un altro olio per i capelli, è meglio che lo applichiate su tutto il cuoio capelluto e sulla lunghezza dei capelli, attraverso un leggero massaggio circolare. Lasciate in posa per 20 minuti e poi sciacquate con acqua fredda.

 

07
gen
cerfoglio

Cerfoglio

Il cerfoglio (Anthriscus cerefolium ) è una pianta annuale importata in Europa dai Romani dalla Russia meridionale, dal Caucaso o dal Medio Oriente; si è ormai naturalizzata nella flora americana, nordafricana ed europea, cresce infatti spontaneamente nei boschi e nei prati.

Viene usato come fosse prezzemolo, anche se ha un aroma leggermente più dolce. Particolarmente indicato con le uova. È molto popolare in Francia dove è aggiunto ad omelette, insalate e zuppe; abbastanza raro da...

14
set
finocchiella

Finocchiella

Il finocchio selvatico è una pianta che nasce spontaneamente soprattutto nelle regioni mediterranee e lungo le coste.
Le foglie sanno di semi di anice, le radici possono essere utilizzate cotte o crude come verdura.

Provate questi semi in macedonie di frutta, gelati e crostate di mele.

PROPRIETA:
Senz’altro le proprietà che spiccano maggiormente fra tutte sono quella stimolante e digestiva, ma il finocchietto ha anche proprietà antispasmodiche, carminative (favorisce l’espulsione dei gas...

02
gen
angelica

Angelica

Angelica L. è un genere di piante della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere)

L’Angelica viene utilizzata nella preparazione di dolci e liquori per le sue proprietà digestive. Le foglie fresche sono usate per aromatizzare frutta cotta o pesce. Il fusto usato in piccole quantità profuma marmellate e confetture. I giovani rametti delle piante, raccolti all’inizio dell’estate possono essere canditi e usati come decorazione dei dolci.

Dell’angelica si utilizzano tutte le parti della...

03
ott
cumino

Cumino

Il cumino (Cuminum cyminum L.) è una pianta erbacea originaria della Siria. I suoi semi sono simili a quelli del finocchio e dell'anice, ma sono più piccoli e più scuri.

Originario del Nord Africa, del Mediterraneo e di gran parte dell'Europa.
I semi vengono utilizzati come spezia nel pane, in pasticceria e nei formaggi; ma se coltivata anche le foglie e le radici sono commestibili.

Il cumino ha proprietà carminative e digestive ed è un buon rimedio naturale contro gonfiori e coliche...

02
set
finocchio

Finocchio

Il finocchio (Foeniculum vulgare Mill.) è una pianta erbacea mediterranea della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere).
Conosciuto fin dall'antichità per le sue proprietà aromatiche, la sua coltivazione orticola sembra che risalga al 1500

in cucina:
In cucina si possono usare tutte le parti del finocchio. Il grumolo bianco (erroneamente ritenuto un bulbo) del finocchio coltivato si può mangiare crudo nelle insalate oppure lessato e gratinato e si può aggiungere agli stufati.

Per quanto...

11
lug
lamponi

Lamponi

Tra tutti i frutti rossi, tipici di questo momento dell’anno come le more, i mirtilli, i ribes e le fragole…ognuna dotata di particolari caratteristiche, spiccano i lamponi. Nonostante le loro minuscole dimensioni infatti, sono uno scrigno di virtù.

Oltre ad essere ricchi di vitamina C, vitamine come A, B1, B2, B3, B5 E e K, e ad essere composti per la maggior parte da acqua, nonché una buona dose di fibre è interessante il loro contenuto di flavonoidi, una classe di antiossidanti in...